Periodo 3

Da GQBWiki.

Al periodo 3 riconduciamo le attività connesse con una riorganizzazione complessiva degli edifici a Sud della strada, che sembra collocarsi in diretta coincidenza cronologica con una fase di generalizzata riorganizzazione a scala urbana intorno alla metà del VI secolo.

Tutte le evidenze su questa fase si concentrano nell'area a Sud della strada, dove i vani costruiti e/o ristrutturati nelle due fasi del periodo 2 vengono accorpati in un nuovo corpo di fabbrica unitario (edificio A), prospiciente la strada stessa su un fronte di oltre 25 metri. Si tratta di un corpo di fabbrica rettangolare, articolato in cinque ambienti disposti in sequenza, che si aprivano originariamente su un cortile posto ad Est dell'edificio.

Il corpo di fabbrica si sviluppava su due piani, come è dimostrato dalla presenza di una scala nel vano ambiente 3, anche se non è possibile dire se tale sviluppo verticale riguardasse tutto il manufatto o solo una parte di esso.

Allo stato della ricerca non è inoltre possibile stabilire con certezza se il corpo di fabbrica che vediamo costituisca un edificio a se stante o se invece costituisse parte di un complesso più articolato, che si sarebbe quindi sviluppato, al di là del cortile, fino a raggiungere l'allineamento della strada che correva a Ovest del complesso del Pretorio.

A questo intervento così significativo sul fronte Sud della strada non sembra al momento far riscontro nulla di analogo nell'area della strada stessa e a Nord di questa. Il livello del battuto stradale non cresce in questa fase e il piano di calpestio continua dunque ad essere quello stabilito nel periodo 2. Al di là della strada, poi, non si registra alcuna attività edilizia e l'area sembra versare in abbandono, forse addirittura parzialmente colmata da riporti di terra che obliterano il tessuto urbano precedente.




Temi da sviluppare:

1.

2. Rapporto tra edilizia ed infrastruture urbane (la strada che non cambia, infrastrutture riorganizzate come l'acquedotto ed il nuovo edificio

3. Muri dell'acquedotto e muri perimetrali delle case

4. Tipologia e funzione dell'edificio (rivedere LAA 05)

5. Problema dei pavimenti: i pavimenti rustici di battuto stanno benissimo con un corpo di fabbrica di servizio collegato a un complesso più articolato, così come i due corpi-scala, quello dell'ambiente 3 e soprattutto quello dell'ambiente 16

6. Che cosa determina la nascita di questo nuovo edificio a scala così grande?

7. Un terremoto nel 539??


Al periodo 3 sono attribuite le seguenti attività:

Indice

Costruzione di un grande edificio a S della strada (Attività 1)

Vita dell'edificio A (Attività 101)

Elementi di datazione

Dalle terre di riporto preparatorio nella parte E dell'area di scavo US 0186 viene un follis di Giustiniano della serie di grandi dimensioni INV 7700 che si data a partire dal 538. Dallo stesso strato un'altra moneta, di autorità incerta, ma riconducibile anch'essa alla prima metà del VI secolo INV 7699

Questa data troverebbe una eccellente coincidenza con quella suggerita dall'epigrafe rinvenuta nell'area delle Vigle, che si riferisce alla ricostruzione da parte di un vescovo Teodoro di un muro - presumibilmente quello di una chiesa collocata forse immediatamente a N del Pythion (IC IV 460). Il testo dell'iscrizione, che ricorda insieme al vescovo anche il proconsole Elia e il nome del console Flavio Apione. Quest'ultima carica, insieme con l'indicazione della seconda indizione, farebbe convergere la datazione dell'iscrizione stessa al 539. Tutto tornerebbe bene - forse addirittura troppo bene per essere vero - con un evento sismico al 538/539 e poi una ricostruzione immediatamente dopo. E gli anni subito prima del 540 sono quelli buonissimi, di massima possibilità economica da parte dell'amministrazione centrale, prima della crisi del 541/542 ecc.

Slides

  • Un terremoto nel 539? E l'epigrafe di Teodoro.
  • Tipologie possibili dell'edificio A
  • Che cos'è la vasca dell'ambiente 6?
  • La forma della città giustinianea?

Città

Gli interventi di età giustinianea: l'acquedotto, le strade, le chiese di Vetranio.

Mondo

  • Il Mediterraneo bizantino negli anni migliori di Giustiniano, prima della crisi determinata dalla peste e dalla espansione territoriale non sostenibile.
  • Il rango di Gortina nelle liste episcopali dei concili.

Periodi: Periodo 0 | Periodo 1a | Periodo 1b | Periodo 2a | Periodo 2b | Periodo 3 | Periodo 4 | Periodo 5a | Periodo 5b

Strumenti personali
Namespace

Varianti
Azioni
Wiki
Scavo
Seminario
Bibliografia
Strumenti