Indice corso 0910

Da GQBWiki.

Premessa metodologica generale (scritta a proposito della pubblicazione, ma interamente valida anche per il corso).

Innanzitutto bisogna evitare di predicare bene e razzolare male. Cioè, se pensiamo – come pensiamo – che una ricerca sia un processo conoscitivo di interazione tra un gruppo di ricerca e un oggetto di conoscenza [ma qui andrebbe sviluppata l’idea che il nostro oggetto non è ovviamente GQB ma la rete di contesti di cui GQB è epifenomeno…], deve andare da sé che essa parte prima dello scavo, con il progetto, e si conclude dopo lo scavo, appunto con la pubblicazione.

Ne consegue che la pubblicazione deve assomigliare molto al modo in cui si è fatto il lavoro e quindi in buona sostanza a noi. Nulla di più insensato dunque di una pubblicazione “tradizionale” di tipo sostanzialmente descrittivo (del contesto generale, della stratigrafia, dei reperti), che “tradisca” tutto il lavoro di conduzione di uno scavo ‘interpretativo e riflessivo’ che abbiamo fin qui fatto. Invece penserei a una pubblicazione che sia a) una traduzione cartacea di una struttura complessa come quella del nostro wiki; b) in grado di dialogare con lo stesso wiki, che potrebbe fungere come ci siamo detti alcune volte come ‘deposito’ delle pezze d’appoggio filologiche della nostra sintesi cartacea.

Si potrebbe forse lavorare sull’idea che la pubblicazione possa essere articolata in parti che in qualche modo riprendano il concetto di ‘categoria’ in wiki (una specie di ordinatore a posteriori che raggruppa idee e/o materiali che in quanto tali possono far parte – o tout court fanno parte – anche di altri raggruppamenti analoghi: per esempio, un coccio fa evidentemente parte sia della categoria tipologia dei cocci, sia di quella materiali datanti, sia di quella materiali significativi dal punto di vista funzionale/interpretativo di un contesto di rinvenimento, sia di quella storia delle produzioni, sia di quella storia economica, sia di quella etnoarcheologia della produzione, dell’uso e dello scarto, sia di quella ……). Bisognerà dunque pensare a un indice di tipo contestuale, in cui si intersechino macro-contesti e micro-contesti. Un indice che non sia necessariamente sistematico nel censimento di quel che c’è – cioè tutte le tracce archeologiche sono teoricamente descritte nella loro natura, obiettivo peraltro irragiungibile e di fatto mai raggiunto in qualsiasi tipo di pubblicazione (sarebbe interessante sviluppare il ragionamento su quel che non si può comunque fare….) – ma che sia invece un riflesso immediato del processo conoscitivo portato avanti in questi anni dal nostro piccolo ed eterogeneo gruppo di ricerca. Un indice quindi che cresce a seconda di quanti e quali problemi/domande riusciamo a porre all’insieme delle tracce che crediamo di aver riconosciuto.


Dall'indice di un libro al sillabo di un corso (con 8 anni di ricerca alle/sulle spalle).

  1. (23 febbraio) Introduzione generale.
  2. (24 febbraio) Intro 2 - La ricerca e lo scavo
  3. (25 febbraio) Intro 3 - La documentazione e la gestione
  4. (2 marzo) Intro 4 - Una ipotesi di pubblicazione (e di corso)
  5. (3 marzo) Mediterraneo 1 - Una città mediterranea
  6. (4 marzo) Mediterraneo 2 - Lo spazio mediterraneo
  7. (9 marzo) Mediterraneo 3 - Il tempo mediterraneo
  8. (10 marzo) Mediterraneo 4 - La questione insulare
  9. (11 marzo) Mediterraneo 5 - Una capitale tardoantica e protobizantina
  10. (16 marzo) Digressione 1 - La città protobizantina
  11. (17 marzo) Digressione 2 - Le città nuove
  12. (18 marzo) Digressione 3 - La fine della città antica (qui eventuale prima prova intermedia)
  13. (23 marzo) Creta 1 - Geografia e climatologia
  14. (24 marzo) Creta 2 - Macrostoria nella lunga durata
  15. (25 marzo) Creta 3 - Creta Romana (saltata per impegni istituzionali)
  16. (20 aprile) Creta 3 - Creta Greca e Romana
  17. (21 aprile) Creta 4 - Creta TA e PB
  18. (22 aprile) Gortina 1 - Storia degli studi
  19. (27 aprile) Gortina 2 - Biografia di una città
  20. (28 aprile) Gortina 3 - La città TA e PB (qui eventuale prova intermedia unica)
  21. (29 aprile) Digressione 4 - L'epigrafia di una città (BETTA)
  22. (4 maggio) Digressione 5 - L'acropoli (qui eventuale seconda prova intermedia)
  23. (5 maggio) Scavo 1 - Storia degli studi
  24. (6 maggio) Scavo 2 - Valutazione
  25. (11 maggio) Digressione 6 - Il sistema idrico
  26. (12 maggio) Scavo 3 - Le campagne
  27. (13 maggio) Scavo 4 - La topografia antica
  28. (18 maggio) Scavo 5 - Le possibili linee di cesura
  29. (19 maggio) Scavo 6 - La nascita del quartiere
  30. (20 maggio) Scavo 7 - La strada e l'acquedotto
  31. (25 maggio) Scavo 8 - Gli edifici
  32. (26 maggio) Scavo 9 - La fine della città
  33. (27 maggio) Digressione 7 - Come muore una città antica
  34. (3 giugno) Conclusioni 1 - Cose visibili e invisibili
  35. (8 giugno) Conclusioni 2 - Antropologia, sociologia, economia
  36. (9 giugno) Conclusioni 3 - Reperti, contesti, idee
  37. (10 giugno) Conclusioni 4 - Considerazioni finali
Strumenti personali
Namespace

Varianti
Azioni
Wiki
Scavo
Seminario
Bibliografia
Strumenti